Tag Archives: Covid-2019

IL TEMPO DELLA GENTILEZZA

“Per Croce Rossa è il ‘Tempo della Gentilezza”.

In questo delicato momento le attività della CRI non si fermano ma si intensificano adattandosi a nuove esigenze per offrire supporto e assistenza alle persone più vulnerabili. Da nord a sud tutti i Comitati stanno attivando moltissimi servizi per le persone anziane o immunodepresse: spesa a domicilio, consegna farmaci e beni di prima necessità grazie all’attività senza sosta di centinaia di volontari CRI che in questo particolare momento non dimenticano chi è solo o in difficoltà.  

Il Comitato CRI dell’Alto Tirreno Cosentino, in considerazione delle limitazioni alla mobilità delle persone, a seguito dei DPCM emanati per contrastare il diffondersi dei contagi da CORONAVIRUS, oltre ad assicurare i servizi di trasporto infermo e assimilabili, servizio dialisi e trasporto disabile, ha aderito alla campagna nazionale “IL TEMPO DELLA GENTILEZZA” e con Atto Presidenziale N. 2 del 14 marzo 2020 sono stati istituiti i servizi di consegna spesa e farmaci a domicilio, di cui si definiscono di seguito le linee guida a cui è improntato.

PER INFO SUI SERVIZI LEGATI ALL’INIZIATIVA “IL TEMPO DELLA GENTILEZZA” VISITA LA PAGINA:
http://www.crialtotirrenocosentino.it/attivita/emergenza/il-tempo-della-gentilezza/

AVVISO EMERGENZA CORONAVIRUS

 

SI COMUNICA ALLA CITTADINANZA CHE NESSUN OPERATORE DELLA CROCE ROSSA ITALIANA E’ INCARICATO A SVOLGERE ALCUN TIPO DI ATTIVITA’ E/O SCREENING PORTA A PORTA

SI PREGA DI SEGNALARE OGNI CASO SOSPETTO ALLE AUTORITA’ COMPETENTI AL NUMERO 112 

PER INFO E INFORMAZIONI SULLE ATTIVITA’ DEL COMITATO CRI DELL’ALTO TIRRENO COSENTINO SI PREGA DI VISITARE IL SEGUENTE LINK:

Dove Trovarci

EMERGENZA “CORONAVIRUS”

Anche in Calabria la Croce Rossa Italiana è presente dal 5 Febbraio, presso lo scalo internazionale di Lamezia Terme e su quello di Reggio Calabria, con 3 Operatori CRI ed un medico specializzato, congiuntamente agli operatori dell’Usmaf (Ufficio Sanitario Marittimo Aereo e di Frontiera) al quale è affidato il coordinamento operativo.

Si tratta di una misura preventiva decisa al Tavolo del Comitato operativo nazionale di Protezione Civile, convocato a seguito dello stato di emergenza nazionale dichiarato dal Consiglio dei Ministri.

La procedura prevede la misurazione della temperatura tramite termometro ad infrarossi e/o termo-scanner.

In caso di temperatura registrata superiore a 37,5 gradi il passeggerò è sottoposto ad una visita ed un quesito anamnestico: provenienza, sintomatologia, ecc.

Se il passeggero rientra nei casi sospetti previsti dalle linee guida del Ministero della salute sarà affidato al Sistema sanitario regionale e trasportato nell’ospedale di riferimento.

Si ribadisce comunque che si tratta di misure di prevenzione.

Per ulteriori informazioni o per segnalare casi sospetti si rimanda al numero 1500 del Ministero della Salute.

https://www.cri.it/21-02-2020-coronavirus-presidente-rocca-

http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus